Borse o bag moda e stile online

Nate quasi 5 anni fa dal genio di Emanuele Magenta, sono il prodotto di punta di un’azienda italiana, la Full Spot. Ma qual è il loro punto di forza?

Le O bag sono divertenti, colorate, resilienti, versatili e personalizzabili: la loro struttura in gomma EVA può essere lavata facilmente poiché non si screpola né scolorisce, i manici sono intercambiabili, e i dettagli come charm e intagli ne fanno l’accessorio casual-chic per eccellenza capace di adattarsi non solo ai gusti di ciascuna donna ma anche alle più svariate destinazioni d’uso.

A sostegno del successo planetario c’è un fattore da non sottovalutare, per le borse o bag i prezzi: il modello base costa infatti appena 75 euro, quella col bordo in piumino invece, non supera i 30, mentre per una versione più sofisticata non è necessario spendere più di 120.

borsa-o-bag

Oltre alla classica maxi da portare a spalla, Full Stop ha ideato la sua O bag anche nel formato shopper con manici in pelle, e che dire poi della mini a tracolla con patta in lino? Un’altra alleata delle occasioni speciali è la O bag in ecopelle invecchiata con bordo in suede traforato, che come tutte le altre della linea può essere arricchita con molteplici accessori: come la sacca interna con coulisse per proteggere i propri effetti personali o la tracollina intrecciata e la pattina cowboy lavorata in rilievo, da applicare con un semplice sistema d’incastro a vite.

Dopo la collezione 2014/2015 che le voleva brillanti, etniche e floreali, Full Stop vira sul classico, abbracciando tutto lo spettro dei toni pastello: dall’azzurro Serenity, il colore più ‘in’ secondo Pantone, fino ai tradizionali bianco e nero. Le vere novità di quest’anno si trovano infatti all’interno, nella linea Majolica, che sfoggia fodere grafiche a imitazione della nota ceramica, e all’esterno, nelle forme, nei materiali e nelle dimensioni. Come la O basket, il secchiello con fodera stampata o in ecopelle ideale per i look boho da spiaggia, la tote O bag ’50, capiente e pratica, e la messenger da lavoro in versione bicolor da accessoriare con sacca in canvas o porta-laptop in neoprene. È anche per le giovanissime: la O pocket la bon ton in pelle opaca, scamosciata o in microfibra nei toni sorbetto, pensata per essere indossata anche ai matrimoni, mentre la O city, una bauletto componibile con manici lunghi, può essere scelta nella variante lino dall’effetto gommato, in ecopelle lavorata saffiano o denim.