La storia d’amore tra Hamsik e il club azzurro

A Napoli il calcio va oltre la sfida agonistica e si trasforma in qualcosa di passionale, diventando emblema della voglia della città di vittoria e riscatto. Per questo stesso motivo i giocatori che a Napoli diventano idoli della squadra per le doti calcistiche, ben presto vengono avvolti e accolti dall’amore dall’intera città.

Uno dei calciatori che ben ha conosciuto, e ricambiato,  questo’ amore del popolo napoletano è sicuramente Marek Hamsik, il capitano. Arrivato in Italia giovanissimo quando fu comprato dal Brescia, era il 2004, fu poi acquistato dal Napoli per rinforzare la squadra per il ritorno in Serie A, visita il sito www.calcionapoli24.it e resterai sempre aggiornato sulle novità di questa squadra e dei suoi calciatori.

Nei dodici anni nel club azzurro Marek ha sempre giocato come titolare, con una media mai più bassa delle trenta partite stagionali, diventando per la squadra una certezza sulla quale fare sempre affidamento. L’unica eccezione va fatta per la stagione 2013-14 quando un infortunio al piede lo obbliga in panchina per un bel po’ di settimane. Ancora oggi è lui a detenere due record importanti per la squadra: le presenze in campo che sono 520, e i gol in maglia azzurra, se ne contano 121; addirittura sei in più di Diego Armando Maradona.

La storia d’amore tra Napoli e il calciatore slovacco inizia con la prima gara in Serie A era il 26 agosto 2007, una partita certamente non fortunata per gli azzurri, che si conclude con la sconfitta dei partenopei in casa contro il Cagliari. Il primo gol in azzurro lo slovacco lo segna alla terza di campionato, riscattandosi contro chi lo giudicava poco adatto al tifo napoletano e al gioco della serie A. È proprio in questa partita che Hamsik inizia ad essere amato e amare questa città, con sogni e ambizioni delle volte troppo alte ma capace di avvolgere e accogliere con un amore incredibile i propri beniamini. Hamsik è cresciuto all’ombra del Vesuvio sia come uomo che come calciatore, diventando uno dei giocatori più importanti e rappresentativi della storia della squadra, oltre che uno dei centrocampisti più completi non solo nel campionato italiano. In questi 12 anni, e 11 stagioni, sono stati tanti i club che avrebbero voluto strapparlo al Napoli, come Milan o la Juventus che se pur non ha mai lanciato un’offerta, più volte l’ha guardato con interesse. Ma il momento dell’addio arriva e a portare via Hamsik al Napoli è la Cina. Così nel febbraio 2019, dopo oltre undici anni, Marek gioca la sua ultima partita con la maglia azzurra. Marek Hamsik, resta comunque un giocatore che ha scritto la storia di questa squadra, che oltre alla maglia ha amato la città e le sue fragilità, emblematica è la sua scelta di comprare casa a Castelvolturno dove ha vissuto per anni, a pochi passi dal centro sportivo della società calcio Napoli.